I Fratelli Forman e il mondo di Aladino che piace ai bimbi

Giovedì 7 dicembre 2017, Corriere Fiorentino

Quando un enorme elefante di legno muove la sua proboscide, per poi trasformarsi, magicamente, in un sontuoso palazzo, i bambini seduti al Funaro sembrano rapiti. Per loro, il nuovo «Aladino» presentato in prima nazionale a Pistoia a giudicare dalle reazioni è stato un momento speciale, capace di farli viaggiare in mondi lontani, senza bisogno di nuove tecnologie, ma solo con l’artigianato di varie immaginifiche marionette. È stata la compagnia dei Fratelli Forman, i figli del regista premio Oscar Milos, a far rivivere con il teatro di figura la storia delle «Mille e una Notte», affidando la narrazione al bravo Massimo Grigò. Ci sono anche scene di teatro delle ombre in questo spettacolo certamente creativo che, però, risulta un po’ monotono: avrebbe bisogno di meno enfasi e più precisione per diventare veramente poetico e conquistare, profondamente, anche gli adulti.

Gherardo Vitali Rosati © RIPRODUZIONE RISERVATA

Clicca sull’immagine per ingrandirla

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.